Camellia

Minato-no-akebono

Informazioni aggiuntive

Cultivar

Specie

Origine

Anno Pubblicazione

Zona

Posizione

Data Piantagione

Vivaio

Colore

Forma

Profumo

Sinonimi

Descrizione:

Yokoyama & Kirino, 1989, Nihon no Chinka, p.120, foto a colori e descrizione: Dimensioni piccolissime, rosso chiaro con tocchi di malva, che sfuma verso il bianco al centro, unica apertura quasi piatta con 6 petali ovati ed emarginati e un corto grappolo di stami, con filamenti bianchi e antere bronzee. Fragrante; fiorisce copiosamente. Foglie verde intenso, ellittiche, margini seghettati. Fiorisce da inizio a metà stagione. Una piantina di C.lutchuensis x C.japonica Kantō-tsukimiguruma. Ha avuto origine nella città di Yokohama, in Giappone. Nippon Tsubaki – Sasanqua Meikan, 1998, p.251 con foto a colori; Traduzione inglese p.176. La parentela dichiarata è C.lutchuensis x Kantō-hanimiguruma. Creato e pubblicato da Masaomi Murata nel 1981. Sinonimo cinese “Gangzhishu”.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Minato-no-akebono