Camellia

Bonomiana 2 (AE/9)

Informazioni aggiuntive

Cultivar

Specie

Origine

Anno Pubblicazione

Zona

Posizione

Data Piantagione

Colore

Forma

Profumo

Sinonimi

, , , ,

Descrizione:

van Houtte, 1858, Flore des Serres et des Jardins de L’Europe, vol.13, p.9, F.1858: questa varietà è stata ottenuta da seme da Sangalli di Milano, Italia. I fiori sono di media grandezza, doppi formali, con oltre 80 petali, fondo bianco puro segnato da fasce e macchioline di carminio brillante. Illustrato anche da Verschaffelt, 1859, Nouvelle Iconographie, Libro XI, tav.3. Tra gli sport figurano: Doutor Balthazar de Mello, Dona Jane Andresson, Bonomiana Maculata, Bonomiana Nova, La Bonomiana Rubra, Bonomiana Rosea, Bonomiana Extra. Sinonimo: ‘Fain’s Best’, ‘Bonomiana Alba’. Errori ortografici: ‘Bonomia’, ‘Bononnana’, ‘Bonsoniana’. Erroneamente equiparata alla Contessa Paolina Maggi (bianco puro) e Carolina Franzini (rosso pieno). NOTA: la ‘Bonomiana’ venduta in Italia e all’estero ha il fondo rosa come fotografato e descritto in Università di Torino, “Camelie dell’ottocento nel Verbano” (= Camelie dell’Ottocento sul Lago Maggiore) (2000) p.68 -69 e in P. Hillebrand & G. Bertolazzi “Antiche camelie del Lago Maggiore” (2003) p. 107. L’attuale ‘Bonomiana’ è quindi una probabile sportiva di quella originaria, descritta da Verschaffelt.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Bonomiana