Camellia

Blood of China

Descrizione:

Rubel, 1938, Brochure, Camellia Blood of China: fiori di grandi dimensioni, vivido rosso salmone. Fiori di 10-12 cm di diametro, composti da numerosi petali, disposti irregolarmente, contorti e arricciati, a forma di rosa peonia sciolta. Sono di un rosso salmone profondo ma brillante con venature reticolate più scure, occasionalmente alcuni petali al centro sono leggermente schizzati di bianco. Quando è completamente aperto, un breve mazzo di stami dorati aggiunge armonia al colore. Fioritura da metà stagione a tardiva. Il cespuglio forma un esemplare di tipo globoso. Foto a colori, Macoboy, 1981, Dictionary of Camellias in Colour, p.190 e a p.309, Hume, 1946, Camellias in America as ‘Victor Emanuel’. Questa Camelia, originaria di una varietà sconosciuta nel giardino Stoutz, Mobile, Alabama, USA, fu acquistata da Henry Stoutz nel 1905 dalla "Industrial Gardeners' Boy's Home". Nel 1931 Rubel si propagò da esso nel suo vivaio di Longview, in Alabama. Alcune piante furono vendute nel 1934 come "Lotto n. 17", una varietà sconosciuta. Nel frattempo i Bellingrath Gardens acquistarono la pianta originaria dove divenne verbalmente conosciuta come "Victor Emmanuel" per una immaginaria somiglianza con Vittorio Emanuele II. Il vivaio Kiyono ottenne materiale di propagazione dai Bellingrath Gardens e lo inserì erroneamente come "Victor Emmanuel" nel catalogo del 1938-1939. Poiché “Victor Emmanuel” è un valido sinonimo dell’antica varietà italiana Vittorio Emanuele II pubblicata nell’Agrario Botanico, 1861-1862, deve essere rifiutato come sinonimo di Blood of China. Sinonimo: “Alice Slack”. Sport: Sangue cinese variegato. Sinonimo cinese: “Cixuehong”.
Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Blood%20of%20China