Camellia

Hiryū

Descrizione:

Nakayama, 1847, Senka’ōden, vol.5: doppio, rosso intenso con macchie bianche, fioritura precoce. Nihon Shokubutsu Kaisha, 1912-1913: rosso cremisi intenso. Piccola rosa dalla forma doppia, che si apre in fiori svasati e aperti con petali ondulati e contorti. Resistente al freddo. Importato originariamente dal Giappone agli Stati Uniti nel 1906 da E. Fenerosa. Mobile, Alabama. Corruzioni del nome giapponese: “Hiryi”, “Hiryii”, “Herya”, “Hiro”, “Hyryu”, “Hiryx”, “Hiryn”. Sinonimi: “Drago volante”, “Uccello rosso”, “Uccello scarlatto”, “Drago scarlatto”. Letture diverse: “Hiryō”, “Hiryoh”. Esistono 3 diversi caratteri kanji per questo nome. Vedi Enciclopedia delle camelie a colori, vol.I, 1972, p.392. Il nome è stato utilizzato non validamente in Australia per la cultivar Kanjiro. Sport: Hiryū-nishiki, Hoshihiryū. Vedi Macoboy, 1981, The Color Dictionary of Camellias, p.174 e Tuyama, 1968, Camellias of Japan, pl.409, p.208 per le foto a colori.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Hiry%C5%AB