Camellia

Giardino Santarelli

Descrizione:

R. Società Toscana di Orticultura Bollettino, 1862, menziona che è stata esposta da Santarelli nel 1856. Nel Catalogo di Stefano Pagliai, 1867, p.70: Fiore molto grande, perfettamente imbricato, di solito con un centro rosso vivido e il resto del fiore quasi bianco, a volte con un centro rosso e altri petali ampiamente macchiati di bianco, notevole per le due colorazioni quasi separate l’una dall’altra. Williams, 1869, Piante Fiorite Scelte per Serra e Orto, p.206, la menziona come ‘Giardino Santarella’: Petali lisci e a tazza, bianco delicato striato di carminio rosato. Van Houtte, 1874, Flore des Serres et des Jardins…, vol.20, p.120, tav.2120: Questa varietà è splendidamente imbricata. Il centro è di un colore rosa molto bello, la circonferenza è occupata da grandi petali bianchi, spesso macchiati con il colore centrale. Il Catalogo delle Piante di Rollisson, 1877-1878, la descrive come “Bellissimamente imbricata, molto grande, colore ciliegia brillante, alcuni petali rossi e bianchi, frequentemente tutti bianchi”. Provenienza da Santarelli, Firenze, Italia. Errori ortografici: ‘Giardino Fantarelli’, ‘Giardino Zantarelli’, ‘Giardino Santarella’.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Giardino%20Santarelli