Camellia

Miyagii

Informazioni aggiuntive

Specie

Origine

Anno Pubblicazione

Zona

Posizione

Data Piantagione

Vivaio

Colore

Forma

Foglia

Sinonimi

Descrizione:

Camellia miyagii, Sottogenere Camellia, Sezione Paracamellia, Chang Hung-ta e Bruce Bartholomew (1984). Camelie, pag. 56: Camellia miyagii (Koidz.) Mak. & Nem., Fl. Jap., ed., 2, 738. 1931. [Descrizione] Questa specie è molto simile a C. brevistyla, con l’unica differenza che i rametti sono glabri; le foglie sono leggermente più grandi, i margini non sono seghettati, i petali sono pubescenti; gli stili misurano 5-6 mm di lunghezza, con la metà superiore profondamente tripartita. Le cultivar coltivate presentano fiori doppi, con stili lunghi 3 mm. [Sinonimo] Thea miyagii Koidz., Bot. Mag. Tokyo 32: 252. 1918.

Gao Jiyin, Clifford R. Parks, Du Yueqiang, 2005, Specie Raccolte del Genere Camellia e Profilo Illustrato, pag. 190. I fiori sono molto simili a quelli di C. sasanqua, ma potrebbero essere leggermente più piccoli, e si riporta che lo stilo sia leggermente più corto. Le lame fogliari sono ellittiche o molto ampiamente ellittiche, con apice acuto o acuminate, base cuneata o triangolare, lunghe tra i 3,9 e gli 8,1 cm e larghe tra i 1,9 e i 3,6 cm, per lo più glabre, ma occasionalmente irsute nella parte inferiore della nervatura mediana superiore. Il picciolo presenta solo pochi peli nella fenditura o lateralmente. I fusti sono rado villosi o glabri. Le foglie di C. miyagii dalle isole Riu Kiu tendono ad essere più larghe rispetto a quelle delle piante di C. sasanqua nelle isole principali, e foglie e fusti sono molto meno pubescenti. In altri aspetti, C. miyagii è molto simile a C. sasanqua. Distribuzione: Limitata alle isole Riu Kiu, Giappone; Altitudine: 300-400 m; Località specifica: Nago Dake (Monte Nago) a 345 m, Città di Nago, Prefettura di Okinawa, Giappone (località tipo per C. miyagii).

 

Link ICS :  https://camellia.iflora.cn/Species/Detail?latin=Camellia%20miyagii