Camellia

Nobilissima

Descrizione:

Catalogo Loddiges, 1836, p.25. Nessuna descrizione. Cels, Catalogo dei vivai di Parigi, 1836-1837, p.9. Nessuna descrizione. Harrison, ed., 1837, The Floricultural Cabinet, vol.V, p.267 come ‘Double White’. Berlèse, 1837, Monographie, ed.1, pp.55, 125: Foglie, 8,5 cm di lunghezza x 6 cm di larghezza, tondeggianti-ovali, un po’ acute, molto dentate, verdi; bocciolo, ovale, ottuso, squame giallastre; fiore, grande, largo 7,5 cm, pieno, bianco; petali esterni grandi, numerosi, ricurvi; quelli dell’interno, più piccoli, affollati, sgualciti; in apparenza come Pompone. Nelle tavole sinottiche Berlèse lo dà come introdotto dal Belgio nel 1834. Della sua origine si hanno due resoconti. In Berlèse, 1841, Iconographie, p. di fronte alla tav.153, si dice che provenga dagli stessi frutti di ‘Madame la Duchess de Nemours’ e Lefévriana mentre Le Texnier, 1911, p.21 dice che fu introdotto da Lefévre nel 1835. D’altra parte è trovato simile, se non uguale, a una cultivar giapponese conosciuta negli Stati Uniti come ‘Fujiyama’ ed è stato considerato da alcune autorità come probabilmente introdotto da von Siebold insieme a Tricolor, ‘Donckelaeri’ e Ochroleuca 1829-1830. Secondo Schiavonne, 1981, Il Giardino nelle Camelie, sarebbe stato raffigurato per Sacco, 1830-1833. Tuttavia le prove stabiliscono che la cultivar valida con questo nome fu allevata come piantina da Lefévre in Belgio intorno al 1834. Mertens & Fontaine, Collection de cent espèces…..camellia, 1845, tav. 19. Errori ortografici: ‘Noblissima’, ‘Nobillissima’, ‘Nobilisima’, ‘Nobelissima’, ‘Nobblissima’, ‘Noblessima’, ‘Nobiliesima’. Sinonimi: “Fostine”, “Fujiyama”, “Fugiama White”, “Maman Cochet”. Baumann, 1841 dà ‘Waddi’ come sinonimo. Per il colore pl. vedere p.124, Fairweather, 1979, Rododendri e azalee. Sinonimo cinese “Bainuobo”. Questa cultivar è stata premiata come pianta AGM (Award of Garden Merit) dalla Royal Horticultural Society nel 2012 con velocità H5 (resistente: inverno freddo; da -15°C a -10°C).

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Nobilissima