Camellia

Etoile Polaire

Descrizione:

Etoile Polaire. (C. japonica), The Floral World, 1861. Nessuna descrizione. Jean Verschaffelt, 1861-1862, Lista dei Prezzi, p.35: Doppio imbricato, centro pieno, scarlatto cremisi. Ogni petalo è segnato al centro da una striscia bianca. Ottenuto da Henderson in vendita ottobre 1861. André, 1864, Plantes des Terres Bruyéres…, p.243: Fiore molto bello e imbricato, rosa carminio; tutti i petali chiaramente bordati di bianco metallico. Illustrato e descritto in L’Illustration Horticole, vol.13, 1866 con il nome ‘Stella Polare’. L’illustrazione mostra bande definite di bianco rossastro su ogni petalo, mentre la descrizione recita: “Le strisce separano chiaramente i petali in due parti uguali, formando una vera e propria stella.” Il Catalogo delle Piante di Rollisson, 1877-1878 afferma: “Cremisi, con una barra bianca al centro di ogni petalo”. Il Catalogo di Van Houtte, 1866-1867, 116:49 è diverso: Fiore leggermente più grande di una C. sasanqua, rosso pallido, incurvato, formando un centro a rosa piena e poi nel suo Catalogo, 1877-1878, 174:245: Fiore talvolta rosa, screziato di rosso, talvolta rosso chiaro, imbricato, incurvato, a forma di rosa. Poi nel suo Catalogo del 1882-1883, 199:254 come ‘Stella Polare’, “da Santarelli”. Sembrerebbe quindi che la varietà descritta nel SCCS, Nomenclatura delle Camelie sia la forma di Van Houtte. La designazione “Stella Polare” è italiana per il francese “Etoile Polaire” o l’inglese “Pole Star”. Gli errori ortografici includono: ‘Etoile Polaine’, ‘Etoile Palaire’. Varianti ortografiche: ‘Stella Polare’, ‘La Stella Polare’.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Cutivars/Detail?latin=Etoile%20Polaire