Camellia

Maliflora

Informazioni aggiuntive

Specie

Origine

Anno Pubblicazione

Zona

Posizione

Data Piantagione

Vivaio

Colore

,

Forma

,

Profumo

Foglia

Sinonimi

Descrizione:

Camellia maliflora, Sottogenere Camellia, Sezione Paracamellia, Chang Hung-ta e Bruce Bartholomew (1984). Camelie, pag. 54: Camellia maliflora Lindl., Bot. Reg. 13: sub. pl.1078. 1827. [Descrizione] Arbusto, rametti pubescenti. Foglie membranose, ellittiche, lunghe da 3,5 a 5 cm, larghe da 1,8 a 3 cm, apici acuti, basi ampiamente cuneate o leggermente arrotondate, venatura principale pubescente sopra, superfici inferiori pubescenti, margini serrulati; piccioli lunghi da 3 a 5 mm, pubescenti. Fiori rossi, doppi; pedicelli lunghi 4-5 mm; brattee e sepali 9-10, emisferici fino a orbicolari, lunghi da 1,5 a 8 mm, decidui dopo l’antesi, superfici esterne puberulenti; petali lunghi 3 cm, quelli dell’anello esterno quasi orbicolari, lunghi 2,3 cm; petali dell’anello interno formati dagli stami, relativamente corti e stretti; stami anormali, lunghi 1 cm; ovari deformati, glabri; stili 3 o più parti, liberi o connati. Questa specie è stata segnalata come introdotta in Inghilterra dalla Cina nel 1819, ma attualmente non si trova in Cina. A causa degli ovari e degli stami anomali e della sua sterilità, la specie è chiaramente un ibrido. J. R. Sealy nella sua monografia collocò questa specie nella sezione Theopsis. A causa delle perule indifferenziate che cadono dopo l’antesi, questa specie dovrebbe trovarsi nella sezione Paracamellia. L’autore ha visto gli esemplari a Kew e ha discusso la questione della posizione di questa specie con Sealy. Sealy concorda con la posizione attuale. [Sinonimo] Camellia sasanqua Sims, Bot. Mag. 46: sub. pl. 2080. 1819, auct. non Thunb. Sasanqua malliflora Raf. Sylva Tellur., 140. 1838. Thea maliflora (Lindl.) Seem. Trans. Linn. Soc. London 22: 346. 1859. Theopsis maliflora (Lindl.) Nakai, Journ. Jap. Bot. 16: 706. 1940.

Gao Jiyin, Clifford R. Parks, Du Yueqiang, 2005, Specie Raccolte del Genere Camellia e Profilo Illustrato, pag. 188. I fiori sono di colore rosa tenue a rosa, con un diametro di 3,5-4,0 cm, prodotti all’estremità dei germogli e nelle ascelle delle foglie, semidoppi o doppi, i fiori cadono come un’unica unità. Perule 9-10, cadono quando il fiore si apre, esternamente pubescenti. Petali, Androceo e Gineceo altamente variabili e spesso anomali a causa della caratteristica di fiore doppio. Stagione di fioritura: inverno. Foglie oblungo-ellittiche a largamente ellittiche, apice ottusamente acuto a brevemente acuminate, base ampiamente cuneata o arrotondata, lunghe da 3,7 a 5,0 cm e larghe da 1,8 a 3,0 cm, margine serrulato, sottilmente coriacee, venatura mediana villosa, venatura mediana inferiore brevemente pubescente. Picciolo lungo da 3 a 5 mm, pubescente. Arbusto alto fino a circa 2,5 m, giovani germogli e rametti grigiamente villosi, rami maturi di colore grigio. Distribuzione: Questa “Specie” è sconosciuta allo stato selvatico. Questa Camellia è stata introdotta in Inghilterra dal Capitano Richard Rawes dalla Cina nel 1818. Dopo l’introduzione, gli esemplari sono stati coltivati e mantenuti ai Royal Botanic Gardens, Kew, vicino a Londra. Un cespuglio è ancora in crescita all’aperto nei giardini.

Link ICS : https://camellia.iflora.cn/Species/Detail?latin=Camellia%20maliflora